Connect with us

Instagram

Social media: i 10 influencer più pagati

Published

on

Gli influencer, piacciano o meno, sono un fenomeno da non sottovalutare. Sempre più aziende lanciano campagne che prevedono il coinvolgimento di influencer se è vero che il loro utilizzo incrementa di circa 5 volte l’efficacia della propria campagna marketing ed ha come conseguenza importante quella di influenzare le scelte d’acquisto dei consumatori.

Tant’è che il settore inizia a muovere cifre interessanti. Secondo eMarketer, e solo per quanto riguarda Instagram, il settore avrebbe generato investimenti pari a 570 milioni di dollari nell’ultimo anno con prezzi per i post degli influencer più famosi di alcune decine di migliaia di dollari.

Vediamo di seguito la classifica dei 10 influencer più pagati elaborata da Blogmeter basata sui dati di prezzo riportati da HopperHQ nel periodo 2 dicembre 2017 – 11 gennaio 2018:

Lavoro da oltre 20 anni nel mondo editoriale, delle tlc e di internet, occupandomi principalmente di marketing e pubblicità. Laureato in Scienze Politiche Internazionali, ho lavorato in Telecom Italia dove, dopo un periodo al marketing strategico, ho partecipato al lancio di Tin.it prima e di Excite Italia poi. Mi sono occupato di pubblicità per Editori PerlaFinanza, per News 3.0 e per il gruppo Hearst Italia. Attualmente mi occupo di digital advertising per Il Sole 24 ORE.

Business

Brand del lusso: per UBS like e follower indicatori di crescita del fatturato

Published

on

Instagram è diventato un punto di contatto così importante con il pubblico dei consumatori – in particolare con i millennial – che dati come follower e engagement non possono non essere presi in considerazione quando si decide di investire nei brand del lusso.  Questo perché, secondo un report appena pubblicato dalla banca d’affari UBS, esisterebbe una connessione tra il numero di follower e le vendite retail di un brand.

Data la crescente importanza dei social media per le maison, specialmente nel contesto della crescita dei millennial, riteniamo che i dati di Instagram non possano più essere ignorati come data point dagli investitori delle griffe del lusso” si legge nella nota diffusa dalla banca d’affari svizzera che ha utilizzato diversi parametri per determinare il livello di engagement tra un marchio e il pubblico dei consumatori tra i quali il numero totale dei follower e la loro crescita nell’ultimo anno, il numero di like mensili e quelli medi per singolo post.

UBS ha aggiunto poi che esiste una chiara relazione lineare tra il numero di follower di un brand sui vari canali social e le sue vendite al dettaglio. Anche se non tutti i follower di un brand sono clienti attuali, questi follower potrebbero comunque tradursi in vendite essendoci una corrispondenza tra l’offerta di prodotti e le capacità di guadagno.


L’ascesa di Instagram e dei social media in generale ha contributo alla costruzione di un dialogo diretto tra i brand e i loro clienti tanto più importante in un momento in cui i consumatori si rivolgono sempre di più all’online come canale di acquisto anche dei prodotti di lusso. Sempre secondo il report di UBS infatti già oggi circa un terzo delle vendite di Louis Vuitton, quasi il 50% di quelle di Gucci e Prada e addirittura il 65% di quelle di YSL provengono dai millennial, la cui generazione rappresenta la maggioranza degli iscritti ai social.

Continue Reading

Instagram

I 10 account più seguiti su Instagram

Published

on

Ad eccezione di Cristiano Ronaldo e della “Roccia” Dwayne Johnson, le persone più seguite su Instagram sono tutte star del mondo della musica pop americana. Vediamo, in questo grafico di Statista, la classifica dei primi 10 account con il maggior numero di followers aggiornata al mese di giugno 2018.

Per approfondimenti: Statista

 

Continue Reading

Instagram

Instagram a 1 miliardo di iscritti e con IG TV lancia la sfida a YouTube

Published

on

Due importanti novità per Instagram: la prima è che la community ha raggiunto il miliardo di iscritti in tutto il mondo, la seconda è il lancio a livello globale di IG TV, che apre nuovo capitolo nella storia del video mobile.

IGTV, ovvero l’Instagram TV, è un nuovo spazio all’interno di Instagram in cui le persone possono guardare i video dei loro profili Instagram preferiti a schermo intero e rigorosamente in formato verticale.

I video, che in fase di lancio non conterranno pubblicità, saranno raggruppati in diverse sezioni, For You, Following, Popular e Continue Watching, che permetter di continuare la visione in momenti successivi.

La durata dei video che è possibile pubblicare passerà da 1 minuto a 10 minuti per la stragrande maggioranza degli iscritti, mentre gli Instagrammers con tanti followers potranno arrivare a postare video lunghi fino ad 1 ora.

L’obiettivo è quello di strizzare l’occhio alla “YouTube Generation” con l’intento di allontanare gli utilizzatori più giovani dalla piattaforma rivale e consentire, di conseguenza, a Facebook (che ha acquistato la piattaforma sei anni fa) di vendere più pubblicità.

YouTube (acquistata 12 anni fa da Google per 1,76 milioni di dollari), con oltre 1,8 miliardi di utilizzatori, è la maggior community di video sharing del mondo, usata da circa l’85% dei ragazzi americani tra i 13 e i 17 anni.

Se consideriamo che Instagram segue con una quota del 72% mentre Facebook è addirittura scesa al 51% secondo i dati di una recente indagine del Pew Research Center, si capisce come mai tanto interesse da parte di Menlo Park al tema dei video e dei teenager.

“I teenager nell’ultimo anno hanno guardato il 40 per cento in meno di televisione, ma hanno visto il 60% di video in più su Instagram” – Kevin Systrom, Ceo Instagram

Crescita degli utenti di Instagram – www.techcrunch.com

Continue Reading

Trending

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua visita. Per accettarli continua a navigare, per saperne di più e cambiare le impostazioni consulta la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi