Connect with us

Snapchat

Snapchat non cresce ma aumenta i ricavi nell’ultimo trimestre

Published

on

Snapchat continua a non crescere: dopo aver toccato il massimo di 191 milioni di utilizzatori mensili nel 1° trimestre, chiude il 2018 con 186 milioni, una perdita secca di 5 milioni di users, anche se i ricavi del 4° trimestre 2018 chiudono con un fatturato record di 390 milioni di dollari, in crescita del 30,6% sul trimestre precedente e del 36,6% sullo stesso periodo del 2017.

 

In miglioramento l’Arpu (Average Revenue per User) a quota 2,09 dollari, in crescita del 37% sullo stesso periodo del 2017 e del 31% sul trimestre percedente, anche se il contributo più significativo da questo punto di vista è quello del mercato del nord America, che rappresenta circa il 70% di tutto il fatturato di Snap Inc. e dove i ricavi per singolo utente toccano i 3,38 dollari.

 

E proprio sul mercato Usa si concentrano i principali sforzi dell’azienda che punta molto su Storie e Show originali per attrarre pubblico.  Secondo quanto riportato dalla società nel 4° trimestre del 2018 oltre il 60% del pubblico di “SportsCenter”, il canale sportivo di ESPN su Snapchat si è sintonizzato tre o più volte a settimana, mentre la prima puntata di “Dead Girls Detective Agency” lo show originale prodotto da Snap Inc. in collaborazione con NBC Universal ha raggiunto 14 milioni di spettatori unici, il 40% dei quali ha poi continuato a guardare l’intera stagione.

I conti però per ora continuano a rimanere in profondo rosso: Snap Inc. ha registrato una perdita netta di 191 milioni di dollari nel 4° trimestre dello scorso anno e di 1,25 miliardi di dollari nell’intero anno 2018.

 

Lavoro da oltre 20 anni nel mondo editoriale, delle tlc e di internet, occupandomi principalmente di marketing e pubblicità. Laureato in Scienze Politiche Internazionali, ho lavorato in Telecom Italia dove, dopo un periodo al marketing strategico, ho partecipato al lancio di Tin.it prima e di Excite Italia poi. Mi sono occupato di pubblicità per Editori PerlaFinanza, per News 3.0 e per il gruppo Hearst Italia. Attualmente mi occupo di digital advertising per Il Sole 24 ORE.

Business

La strada per Snapchat è tutta in salita

Published

on

Sebbene abbia riportato ricavi in crescita a 297 milioni di dollari rispetto ai 207 di un anno fa, la strada di Snapchat continua ad essere in salita: ha perso 2 milioni di utenti nel trimestre appena concluso mentre le condivisioni sono scese ai minimi. Il conteggio degli utenti attivi giornalieri di Snapchat è infatti sceso di nuovo, assestandosi a 186 milioni dai 188 milioni del trimestre precedente e portando la perdita a 5 milioni in totale da inizio anno. Anche se il Ceo Evan Spiegel ha spiegato che questa perdita è da ricondursi principalmente ad Android, dove Snapchat non funziona come su iOS, a preoccupare è anche il fatto che gli snap creati ogni sono scesi da 3,5 a 3 miliardi. Va detto che Snapchat ha trascurato per anni il mercato Android concentrandosi su quello degli adolescenti statunitensi possessori di iPhone. Questa strategia ha penalizzato la crescita dell’app sopratutto nei Paesi in via di sviluppo, specialmente nei mercati con connessioni di rete più lente e telefoni meno recenti.

Guardando al panorama competitivo, il clone di Snapchat Stories di WhatsApp è cresciuto fino a raggiungere 450 milioni di utenti giornalieri, mentre le Instagram Stories hanno raggiunto 400 milioni di quotidiani, molti dei quali arrivano proprio dai Paesi in via di sviluppo, rendendo così sempre più difficile da crescita di Snap al di fuori degli US. Tutto questo costituisce un serio rischio perché, come osservano gli analisti, a questo ritmo, Snap finirà i soldi prima che il business possa diventare redditizio. Ciò significa che la società dovrà probabilmente ricorrere di nuovo al mercato per vendere nuove azioni in cambio di investimenti esterni o essere acquisita per riuscire a sopravvivere.

 

Questo articolo è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e non può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio; thebriefing.org non garantisce la correttezza delle informazioni e non si assume la responsabilità in merito all’uso dei dati qui riportati.

Continue Reading

Snapchat

In Italia Snapchat non decolla

Published

on

Snapchat in Italia, a differenza di altri mercati come quello US e UK, non decolla e la sua customer base di ferma a quota 2,4 milioni di utenti attivi su base mensile. I dati, i primi ufficiali per il mercato italiano, sono stati comunicati nel corso di un incontro con la stampa da Ellis Hamburger, Senior Marketing Manager di Snap Inc.

Un pubblico insomma ancora molto ridotto per il nostro Paese, se confrontato ad esempio con Instagram la cui audience stimata è sui 19 milioni di utilizzatori a livello mensile.

Per cercare di crescere in Italia – dove il lancio e il successo delle Instagram Stories ha avuto come effetto quello di congelare la crescita della società fondata da Evan Spiegel – Snapchat sta portando avanti una serie di accordi di le telco con l’obiettivo di non contabilizzare il consumo di traffico generato dalla piattaforma all’interno dei pacchetti di giga degli abbonamenti mensili e anche lavorando su una  ri-progettazione dell’app per Android che dovrebbe aumentare, nelle intenzioni dell’azienda, le possibilità di accesso alla piattaforma.

Per il momento il punto di forza dell’app è il mercato degli Stati Uniti dove è Snapchat la piattaforma social maggiormente utilizzata soprattutto dai giovanissimi nella fascia di età tra i 12 e i 17 anni e il mercato UK dove la fascia dei 18-24 enni è quella che utilizza l’app con maggiore frequenza.

 

 

 

Continue Reading

Snapchat

In UK Snapchat è il social preferito dai 18-24enni

Published

on

Snapchat è la piattaforma social più utilizzata in UK tra i giovani secondo l’ultimo forecast di eMarketer’s sull’utilizzo dei social media nel Paese.

Su 16,2 milioni di persone che utilizzano l’app almeno una volta al mese, 5 milioni hanno un’età tra i 18 e i 24 anni mentre Facebook si ferma a 4,5 milioni, seguito da Instagram con 4,2 milioni e da Twitter con 2,6 milioni.

Continue Reading

Trending

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua visita. Per accettarli continua a navigare, per saperne di più e cambiare le impostazioni consulta la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi